Galleria Anteprime Prodotto

FAZZOLETTO

Cod.

700.04

Colore: ARANCIO

Designer: Fulvio Bianconi e Paolo Venini

Aggiungi un tocco artistico alla tua casa con il nostro iconico vaso di Murano.

Colore: ARANCIO

Designer: Fulvio Bianconi e Paolo Venini

Aggiungi un tocco artistico alla tua casa con il nostro iconico vaso di Murano.

Cod.

700.04

Richiedi Informazioni

Si muove col vento? Si muove se soffio? Provo? Si chiama “Fazzoletto”, è una delle prime opere disegnate da Fulvio Bianconi per Venini ed è creata con un gesto circolare, morbido ma deciso del maestro vetraio.
Un gesto che è arte, magia, poesia e orgoglio, dato che è entrato a far parte della permanente al MOMA di New York.

Designer

Stabilitosi a Milano, Fulvio Bianconi ha collaborato per tutta la vita con le case editrici Mondadori, Bompiani e Garzanti, come grafico e illustratore, dedicandosi anche ad affrescare i negozi Galtrucco e i padiglioni della Fiera Campionaria. A questi mestieri si affianca la costante passione per il vetro. 
Nel 1946 si reca ripetutamente a Murano per documentarsi sull’arte vetraria. Qui, l’incontro con Paolo Venini è decisivo: la creatività del giovane segna un punto di rottura per la storia dell’azienda VENINI. La smaniosa ricerca e sperimentazione di nuove tecniche per lavorare il vetro, anche con la rielaborazione di antichissime competenze, è una costante per Fulvio Bianconi. Nascono nuovi movimenti e colori nel vetro, che ridisegnano il legame tra storia muranese e grande modernità. 
Dalla contaminazione del mestiere con l’estro creativo sono nate numerose opere iconiche, come le Figure della Commedia dell’Arte, i Tiepolo, il Fazzoletto, le Sirene e i Pezzati.   Paolo Venini Nel 1921 Paolo Venini, avvocato milanese con una lontana tradizione familiare nella lavorazione del vetro, ha fondato assieme a Giacomo Cappellin, antiquario, l’azienda che porterà il nome VENINI. ​Creata con l’obiettivo di trasformare il classico mestiere del vetraio in arte innovativa, capace di diventare velocemente protagonista delle Triennali di Milano, delle Biennali di Venezia e di esposizioni in tutti i paesi d’Europa e degli Stati Uniti. 
Un risultato reso possibile dalla sinergia, promossa dallo stesso Venini, tra maestri, designers e architetti di tutto il mondo, al fine di anticipare e orientare il gusto, dando un’identità precisa a ogni modello uscito dalle sue fornaci. ​ 
Le sue sicure scelte estetiche, unite alla grande qualità dei prodotti, hanno procurato alla sua vetreria un successo di critica e di pubblico crescente. 
Egli stesso si è dedicato al design fin dai primi anni trenta: del 1936 sono i vetri Diamante e, in collaborazione con Carlo Scarpa, le Murrine romane.

Ti potrebbe piacere anche

Siamo qui per rispondere alle tue domande

Vivi l’esperienza Venini, trova la Boutique vicino a te